ve-304 rivon/rione iz3weu - sotaitalia

Vai ai contenuti

ve-304 rivon/rione iz3weu

attività > 2012 > attivazioni
attivazioni di iz3weu
 
Attivazione SOTA ve-304 monte rivon/rione



27 maggio 2012

Ci alziamo con calma alle sette, finiamo i nostri preparativi, riorganiziamo lo zaino per ripartire un'altra volta verso una nuova cima da attivare.

La schiena mi è un pò dolorante per la giornata precedente, ma non importa. Controlliamo la cuffia con microfono che il giorno precedente è andata in ko tecnico per via della quantità eccessiva di pioggia presa!
Tutto ok, si parte. Direzione schio. Questa volta la nostra attivazione ricalca lo stesso sentiero di un'altra attivazione Monte Priaforà. Davanti a noi ci sono 700m di dislivello!! Con un bel sentiero che non finisce mai.... L'avevo già percorso da bambino, mi ricordavo molto bene che non finiva più. Il nome di una cima limitrofa si chiama appunto Novegno (non vengo).
Dobbiamo fare qualche pausa, per il pesante zaiono. Oggi abbiamo portato solo l'antenna per i 50mhz. Il nostro leggerissimo dipolo (meno di 1kg).

Arriviamo alla famosa busa novegno, poi saliamo il monte rione, arriviamo, ci lasciamo alle spalle il forte rivon (da cui prende erroneamente il nome). Da questo forte i miei colleghi di sezione si posizionano per fare attivita in microonde, sia contest che prove di apparecchiature. Per raggiungerlo devono chiedere il permesso alle autorità, perchè la strada è chiusa in più punti. Ora non sono più attivi su quel monte causa frana di un grosso masso sulla strada.

E' pieno di gente, quindi per non disturbare la gente e per non avere grandi folle di curiosi ci appostiamo su un piccolo pianale sulla cima, montiamo la nostra antenna e avviamo la nostra attività con un ora e 40 min di ritardo causa errore di valutazione del tempo impiegato alla salita (siamo saliti dal versante più facile ma più lungo, per errore, ed eravamo fuori percorso programmato). Spazoliamo la frequenza per collegare i colleghi già in contest, ci appostiamo sulle nostre frequenze e continuiamo la nostra attività. Le chiamate sono state molto lunghe, ma andavano a buon fine. Verso le 15 locali ormai era stato lavorato il lavorabile. Qualche timido risponde, abbiamo collegato un collega su una cima trentina, visibile dal nostro QRA. Un QRPP (mezzo watt anche lui). Non è andata tanto bene ma abbiamo fatto il nostro lavoro 15 QSO e QRB max 353km. Questo ultimo contatto poi ha cominciato a minacciar di piovere e ce ne siamo andati a casa. Non c'era più nessuno.
Nel ritorno abbiamo fatto "conoscenza" con qualche marmotta locale.

La prossima sarà più fortunata!

73 alla prossima!
Torna ai contenuti