ve-301 coppolo iz3weu - sotaitalia

Vai ai contenuti

ve-301 coppolo iz3weu

attività > 2012 > attivazioni
attivazioni di iz3weu
 
Attivazione SOTA ve-301 monte coppolo



26 maggio 2012

Partenza alle 8.00 destinazione Passo Brocon, per la salita per l'attivazione di M. Coppolo.
100Km ci separano dalla partenza, tutto fila liscio, un pò di pioggia per strada, ma intanto oggi siamo già preparati, sappiamo già cosa ci aspetta, la beneamata pioggia, anche se poca.
Ora la nostra avventura inizia, e che avventura.....
Ore 9.30 arrivo al passo, su lo zaino in spalla (30kg di zaino) chiara mi deve dare una mano per mettermelo in spalla, perchè il peso è eccessivo anche per lo zaino stesso (esercito italiano, reg. alpini, 25kg max).
All'interno kit di primo soccorso, 6litri di acqua (il giusto, spesso non bastano),degli spuntini, sgabellino, 2 ponci, una giacca a vento, radio, accessori (cavi,accordatore,cuffie, batteria di riserva e log), tablet (per la mappa) treppiede pesante e dipolo per i 6 metri. Ho voluto sovraccaricarmi un pò per testare lo zaino e la mia schiena (per future attivazioni, intanto mi alleno)
Chiara con circa 3-4kg neanche di antenna 144-432 e treppiede leggero.
I primi km sono semplici, una passeggiatina, poi la salita si fa man mano più ripida, fino a divenire un 25% circa, me lo leggete in faccia, questo zaino è veramente pesante!
Ad un tratto il sentiero cambia colore, da un timido verde diventa subito marrone.... tonnellate di escrementi di animali selvatici.... (stambecchi, caprioli) sono davanti a noi... chissà porterà fortuna? NO!!!
Il sentiero diventa molto difficoltoso, da escursionista si passa a alpinistico (lo sapevamo già) Pian pianino tra canaloni e strapiombi arriviamo sulla cima.
Il tempo non è clemente con noi, parecchie nuvole sono minacciose sopra di noi.
Lo spazio sulla cima è molto ridotto, tra la m.... cerchiamo un piccolo ciuffo di erba dove poggiare lo zaino.
Montiamo le antenne, Fox-27 per i 144-432 e dipolo in lambda/2 per i 6 metri. Con gran bella sorpresa mi accorgo che i pl259 crimpati la sera prima hanno qualche problema... fanno schifo. Questo vuol dire fidarsi dei connettori a saldare... ho sempre usato quelli crimpabili, perchè tenacissimi e indistruttibili (specialmente se made in china, perchè qui in Italia nessuno li vende!!!!!!!)
Parte la prima chiamata in 2metri, va a buon fine, chiedo qsy per i 70 cm, tutto ok!
Ad un bel punto comincia a piovere, ci mettiamo il poncho, e restiamo buoni buoni. Proseguo con le chiamate, senza esito, la pioggia si fa più forte, mi ritraggo sotto il poncho a mò di tenda. Ad un certo punto su tutte le bande sento un fortissimo QRM a S8.
Cosa succede? Per caso la radio ha preso troppa acqua? Non si può più operare. Chiamo chiara, forse sarà qualcuno a valle con qualche marchingegno o un radar... mi alzo, guardo l'antenna... sento uno strano rumore..... frigge!!!!
Subito da buon tecnico mi balza in mente l'elettricità statica!!! La pioggia con il vento ionizzano l'antenna e non solo anche la croce della cima (di metallo) producendo delle invisibili scintille che si scaricano nell'aria ( effetto bobina di tesla) o (fuochi di sant’elmo? hi hi n.d.r.) già ad orecchio (da buon tecnico) pondero la tensione, una ventina di kv! Non si può operare, nella guerra in Afganistan hanno dovuto operare con le quad per ovviare a questo problema. Qui le gocce di acqua, la i granelli di sabbia. Se l'avessi immaginato prima. Per fortuna in lontananza c'è qualche schiarita. Inizia una tempesta di neve (vedi foto) c'è un freddo cane!! Smontiamo le antenne( per prevenire il pericolo di fulmini) e aspettiamo qualche minuto. Poi tutto si placa, dopo un'ora ad aver aspettato il tanto beneamato sole eccolo apparire.
Si ricomincia. Ci fermiamo solamente prima della pioggia, decretiamo la ritirata e ce ne torniamo a casa, stanchi e contenti!
Questa attivazione l'abbiamo fatta e portata a termine da eroi, solo perchè sapevamo in anticipo le condizioni meteo e di sentiero.
Abbiamo operato in tre bande differenti, molto positivamente. Con grandi elogi dai colleghi! E' stata un'avventura che deve esser vissuta! Ne è valsa la pena!!
Alle prossime attivazioni!
Torna ai contenuti